Acero: lavorazioni e storia

Acero: nome botanico Acer L.

L’acero è una pianta che comprende una vasta categoria di specie, che variano dai piccoli arbusti a esemplari ornamentali a piante di alto fusto che possono facilmente raggiungere l’altezza di 30 metri circa.

E’ una pianta dal fogliame ceduo o caducifoglie che nella stagione autunnale assumono una colorazione arancio-rosso.
Si trova facilmente nelle zone collinari e submontane,e spazia dall’America settentrionale all’Europa fino alla Cina,dove in quest’ultima si coltivano maggiormente le varietà per uso ornamentale e per Bonsai.

La propagazione dell’Acero in natura avviene per seme, mentre per quanto riguarda le varietà ornamentali e Bonsai avviene per innesto o per talea.

Il suo legno viene utilizzato nel settore manifatturiero per la produzione di sedie, tavoli, parquet e piccoli arredi, mentre la specialità marezzato o frisè è impiegato in particolar modo nella liuteria.