La scortecciatura del legname: l’importanza di una lavorazione

La scortecciatura del legname

La scortecciatura del legname è un’operazione molto importante nel nostro lavoro: bisogna però precisare che non tutte le tipologie di legno necessitano questa operazione, ad esempio sulle conifere (pino, larice, abete, ecc..) mentre è molto importante su essenze quali faggio, noce, tiglio, pioppo, ecc… perché riduce la formazione del tarlo, una larva molto dannosa per i semilavorati che, nutrendosi di tessuti legnosi teneri e non ancora stagionati, scava piccole e profonde “gallerie” nel legno rendendolo inutilizzabile per l’industria del mobile.

La scortecciatura viene effettuata tramite l’uso di un scortecciatrice meccanica.

Il suo funzionamento è abbastanza semplice: si posa il tronco pulito e sramato su due file di ruote dentate che ruotando lo spingono sotto ad un braccio meccanico dove sono montati dei coltelli o lame girevoli che vanno ad asportare con forza la corteccia, lasciando il tronco pulito e pronto per la segagione.